domenica 22 gennaio 2012

2x04 Prima Guerra Consolare


Bling blong! Allacciate per bene le cinture, i vostri amicici di Archeologia Videoludica stanno per portarvi su un campo minato (ops!) di battaglia piuttosto infuocato, quello che vede come interprete la prima vera console war: fra colossi americani, con protagonisti eclettici e con risvolti di caratura mondiale. Quindi tenetevi forte e sperate di uscire vivi da questa lunga (ma divertentissima ed interessantissima... ed *issima) puntata del podcast videoludico distribuito in seno (porc... ancora!) al sempre più celeberrimo Italian Podcast Network!

E chi sono i soldati che si appropinquano a sciorinarvi le truppe videoludiche in questione? Ma il consueto capitano Simone Pizzi, l'esperto in comunicazioni Peppe "Professor Jones" Scaletta, il neo-babbo artificiere Roberto "Marcus Brody" Bertoni di Oldgamesitalia e il sabotatore Marco "il Distruggitore" Gualdi. Dal comodo della sua poltrona nel quartier generale finlandese, la postproduzione di Andrea "Vintage" Milana.

Cosa aspettate? Premete play il prima possibile o scaricate l'mp3 in uno dei modi riportati sotto, e al termine dell'ascolto (ma anche durante, se vi prendete una pausa) ricordate di commentare nel modo che più vi è congeniale, ad esempio nel topic ufficiale sul forum di OGI. Fucile in braccio, dai, e... non dimenticate di donare!

Ascolta il podcast


Abbonati al feed di Archeologia Videoludica su iTunes

Abbonati al feed di Archeologia Videoludica con un qualsiasi aggregatore

Abbonati al feed di IPN su iTunes

Abbonati al feed di IPN con un qualsiasi aggregatore

Per scaricare il file clicca qui (tasto destro del mouse e Salva con nome...)


IN QUESTO EPISODIO


La console simbolo dei '70
A questo giro facciamo volentieri a meno dell'Uovo del Tempo (e meno male, altrimenti quattro ore ne facevamo, di trasmissione) per andare dritti al sodo. Riprendiamo il discorso "Atari" da dove lo avevamo interrotto (ovvero alla puntata 1x03 È Tutto un Magna Magnavox, dove si parlò della nascita del PONG domestico, ma anche della triste figura di Ted Dabney) introducendo la nuova macchina della casa americana, l'Atari VCS (più tardi rinominato Atari 2600), nata nel 1977 come risposta a quel VES (o Channel F) della Fairchild del quale discutemmo in 2x01 Déjà Vu qualche mese fa. Ne vedremo la genesi fin dal prototipo, le caratteristiche tecniche, l'evoluzione, il successo e pure il declino. Con qualche nota di colore "hot" ;)

Non solo zoccole bambole
Non avremmo potuto parlare dell'antagonista del 2600 senza introdurre l'azienda che lo produsse (l'antagonista), la Mattel. Fra Barbie, fidanzatini indignati e Masters of the Universe, ci faremo largo verso il primo giocattolo elettronico in assoluto, Auto Race (provate a dargli un'occhiata), con conseguenti varianti geekissime, fino a giungere al nocciolo della questione.

Più muscoli sotto il cofano
L'Intellivision (Intelligent Television) nasce nel 1980 e fa subito parlare di sé per la potenza del suo hardware, grazie anche ad una campagna marketing basata sugli spot televisivi comparativi dove un sedicente George Plimpton spala merda sopra i vetusti giochi del 2600. Un misterioso team interno di programmatori (nome in codice "Blue Sky Rangers", che annovera tra i suoi anche Don Daglow) fa addirittura sognare i videogiocatori. Sebbene più cara della console concorrente, l'Intellivision vende bene, ma si inalbera ben presto con promesse che non potrà mantenere (limitandosi a metterci una pezza sopra). La console sarà prolifica di revisioni ed add-on, regalando innumerevoli (decinaia e decinaia...) speranze, purtroppo ben presto disilluse, nonostante la forte carica innovativa del progetto tutto. La consueta grande crisi del 1983 porterà Mattel alla decisione di interromperne la commercializzazione e svendere tutto al miglior offerente.

Un affollato luogo di ritrovo
Il Bar di Mêlée Island a questo giro è davvero un porto di mare, con tanto di amici del sito qui presente, di OGI, di Facebook e di Twitter... magari ci siete pure voi! Saranno nominati i vincitori dei due contest della scorsa puntata. Non mancherà infine un amico immaginario xD Ah, quando scrivete, firmatevi!

Brani in questo episodio
The First Samurai remix - Vintage (Andrea Milana)

Altri links
Il ritorno di XCOM, lo strategico
Space Quest 2: Vohaul's Remake
Liberated: Atlantide e Nefertiti
Rumori di fondo: in arrivo un remake di LBA?
Lo scacciapensieri di Battlestar Galactica
La console che ha creato e distrutto un impero
Lo schema cromatico del TIA, dentro il 2600
Come l'hardware dell'Atari 2600 ha cambiato il game design
Ken l'ambientalista molla Barbie!
Uno spot comparativo di Plimpton tra il 2600 e l'Intellivision
Un secondo spot dello stesso genere, e comunque c'aveva ragione!
Lo sfottò dei due precedenti spot :)
Il System Changer permetteva l'uso dei giochi del 2600 sull'Intellivision
Una selezione di cover per i keypad dell'Intellivision
FAQ della console Mattel
La chipmusic a suon di Atari 2600
Una console tutta d'oro :-O
Halo 2600: perché il retro-porting è possibile!
Un, due, tre... emuliamo il 2600!
Una selezione di emulatori d'Intellivision
Binatone... returns! L'omaggio di Anonimo



LICENZA DEL PODCAST. 
Questo podcast può essere liberamente distribuito o diffuso. Non è consentito l’uso per scopi commerciali. Non è possibile modificare l’opera. Licenza Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.0 Generico.